THE SECOND CONJUNCTION OF ITALIAN VERBS – PRESENTE INDICATIVO

Salve,

riprendiamo il nostro discorso sul presente indicativo – che in questa lezione sarà spiegato anche in inglese – e continuiamo con le coniugazioni. Nello specifico, studiamo la seconda coniugazione e il suo presente indicativo.

Fate molta attenzione ai verbi di questa coniugazione, perché molti di loro sono verbi irregolari.

Piccolo ripasso – Il PRESENTE INDICATIVO

Per cominciare, vediamo il presente indicativo, il più semplice da imparare. Esso appartiene ai modi finiti (è un indicativo) ed è un tempo semplice.

Il PRESENTE INDICATIVO viene utilizzato nei seguenti casi (questi sono i più importanti):

  • per dire un fatto che accade mentre io parlo “Questo detto SIGNIFICA una cosa”
  • per una azione che si ripete abitualmente     “Ad ogni Natale MANGIO il panettone”
  • per un fatto che succederà presto                  “Nel pomeriggio CUCINO il pandoro”

Il presente indicativo viene utilizzato anche come presente storico e al posto dell’imperativo, come vedremo in un altro articolo.

Il presente indicativo nella seconda coniugazione

Analizziamo l’uso del presente nei verbi della seconda coniugazione, ovvero quelli che terminano in   -ERE. Nello specifico, andiamo a vedere come si coniugano i verbi regolari della seconda coniugazione nel presente indicativo.

Persona 2^ CONIUGAZIONE
Io temO
Tu temI
Lui/lei/esso temE
Noi temIAMO
Voi temETE
Loro/essi temONO

Come vi dicevo però, sono molti i verbi irregolari della seconda coniugazione, quindi prestate particolare attenzione quando ne incontrate uno.

Esercitatevi

Il presente è molto usato nella lingua italiana per cui vi raccomando di esercitarvi ed impararlo fin da subito. Per questo vi consiglio di iscrivervi alla newsletter in modo da ricevere gli esercizi e le soluzioni che ho preparato per farvi imparare l’indicativo presente. Buono studio.

CIAO!

Do you want to join our FAMIGLIA?

Subscribe and get:

  • The guide “How to… pronounce Italian”
  • Grammar exercises
  • Vocabulary and useful sentences, idioms for everyday life

All of them.. for free (gratis in Italian)

Hello,

let’s continue our explanation about the “presente indicativo” – that in this lesson will be explained also in English – and let’s continue with the conjunction classes. (as we said in the previous lesson, Italian has 3 conjunction classes. According to the class a verb belongs to, it follows a different pattern of conjunction)  Specifically, in this lesson, we will study the second conjugation and its presente indicativo.

Pay close attention to the verbs of this conjugation, because many of them are irregular verbs.

Quick review – THE PRESENTE INDICATIVO

Let’s look at the presente indicativo, the easiest verb to learn. It belongs to the finite modes (it is indicativo) and it is a “tempo semplice”.

The INDICATIVO PRESENTE is used in the following cases (these are the most important):

  • to say a fact that happens while I speak “This idiom means a thing”
  • for an action that is usually repeated “At every Christmas, I eat Panettone”
  • for a fact that will happen soon “In the afternoon I will cook pandoro”

The presente indicativo is also used as the historical present and in place of the imperative, as we will see in another article.

The present indicative in the second conjugation

Let’s analyze the use of the present in the verbs of the second conjugation, or those ending in -ERE. Specifically, let’s see how the regular verbs of the second conjugation are conjugated in the indicativo presente.

Persona 2^ CONIUGAZIONE
Io temO
Tu temI
Lui/lei/esso temE
Noi temIAMO
Voi temETE
Loro/essi temONO

As I told you, however, there are many irregular verbs of the second conjugation, so be especially careful when you find one.

Practice

The present is widely used in the Italian language so you should practice and learn it right away. For this reason, I recommend you subscribe to the newsletter in order to receive the exercises and solutions that I prepared to help you learn the presente indicativo. Buono studio.Inizio modulo

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *