Le elezioni generali italiane

The Italian general election

(english version below)

Le elezioni italiane

Ogni cinque anni in Italia si svolgono le elezioni per un nuovo governo. Spesso però, i governi italiani non restano al potere fino alla fine del periodo: l’Italia non è molto stabile politicamente, infatti in 70 anni di Repubblica Italiana ci sono stati 63 governi.

Perché questo?

Le origini dell’instabilità politica italiana

Dopo venti anni di regime fascista, alla fine della Seconda Guerra Mondiale gli Italiani scelsero che l’Italia da monarchica diventasse repubblicana. Dopo questo voto, venne scritta la nuova Costituzione. Ma non solo: dato che l’Italia usciva dalla dittatura fascista, nella nuova Costituzione si cercò di dare molto potere al Parlamento. Non volevano che una sola persona avesse troppo potere, per evitare di avere un nuovo Mussolini.

Per questo motivo, oggi, le leggi devono essere approvate molte volte e il Parlamento ha un grande controllo sul Governo, rendendo però lenta e instabile la sua azione.

.

un uomo mentre vota

Che cosa è successo alle ultime elezioni

Le ultime elezioni italiane si sono tenute lo scorso 4 marzo, quando gli Italiani hanno scelto ben più di 900 membri del Parlamento. La vera notizia però, come forse hai sentito, è che i due ex primi ministri Matteo Renzi e Silvio Berlusconi sono stati sconfitti da un partito nato circa dieci anni fa, il Movimento Cinque Stelle (guidato da Luigi di Maio) che ha preso il 32.7% dei voti. Renzi è il capo del Partito democratico e Berlusconi è il capo di Forza Italia. Questi due erano i partiti più forti. Un altro storico risultato è stato quello della Lega di Matteo Salvini, che non aveva mai preso così tanti voti prima (17%). Anche Fratelli d’Italia, un partito di estrema destra guidato da Giorgia Meloni, è stato votato molto.

Per chiarirti un po’ le idee, il Partito democratico è considerato di centro sinistra, Forza Italia di centro destra, la Lega di estrema destra e il Movimento Cinque Stelle non segue le divisioni tradizionali.

A queste elezioni nessuna forza politica è riuscita ad ottenere i voti per governare e l’Italia si trova di nuovo in una situazione di incertezza. Ancora non c’è un accordo tra i partiti e se la situazione rimarrà così, probabilmente l’Italia dovrà tornare presto a votare.

La forza dei movimenti populisti

Quel che è certo, è che queste elezioni in Italia le hanno vinte le forze politiche populiste (la Lega di Salvini è alleata in Europa con Marine Le Pen e Geert Wilders e il Movimento Cinque Stelle è nato come risposta contro i partiti tradizionali e l’establishment) e in molti temono anche per l’Unione Europea: sia la Lega che il Movimento Cinque Stelle hanno criticato molto l’Europa e hanno dichiarato più volte di voler uscire dall’euro.

Staremo a vedere che cosa succederà.

Parole interessanti:

  • Monarchico = monarchic
  • Partito = party
  • Populista = populist

CIAO!

Do you want to join our FAMIGLIA?

Subscribe and get:

  • The guide “How to… pronounce Italian”
  • Grammar exercises
  • Vocabulary and useful sentences, idioms for everyday life

All of them.. for free (gratis in Italian)

Every five years in Italy there are the elections for a new government. Often, however, Italian governments do not remain in charge until the end of the legislature: Italy is not very politically stable, in fact in 70 years of the Italian Republic there were 63 governments.

Why?

The origins of Italian political instability

After twenty years of the fascist regime, at the end of the Second World War, the Italians wanted Italy to abandon the monarchy and to become a republic.  After this vote, the new Constitution was written. But given that Italy came out of the fascist dictatorship, in the new Constitution they tried to give a lot of power to Parliament. They did not want one person to have too much power, to avoid the rise of another Mussolini.

For this reason, today, the laws must be approved many times and the Parliament has great control over the Government, making its action slow and unstable.

.

un uomo mentre vota

What happened at the last election

The last Italian general election was held March 4, when the Italians chose more than 900 members of Parliament. The real news, however, as you may have heard, is that two former prime ministers, Matteo Renzi and Silvio Berlusconi, were defeated by a party born about ten years ago, the Five Star Movement (led by Luigi di Maio) who took the 32.7 % of votes. Renzi is the leader of the Democratic Party and Berlusconi is the leader of Forza Italia. These two were the strongest parties. Another unexpected result was that of the Lega of Matteo Salvini, which had never taken so many votes before (17%). Also, Brothers of Italy, a far-right party led by Giorgia Meloni, has been remarkably voted.

To help you understand, the Democratic Party is considered centre-left, Forza Italia center-right, the Lega is a far-right party and the Five Star Movement does not follow the traditional divisions.

At this year’s Italian general election no political force managed to get the votes to govern and Italy is again in a situation of uncertainty. There is still no agreement between the parties and if the situation remains so, Italy will probably have to go back to the polls.

The strength of populist movements

What is certain is that the populist political forces have won in Italy (in Europe, the Lega of Salvini is allied with Marine Le Pen and Geert Wilders and the Five Star Movement was born as a response against the traditional parties and the establishment) and many people fear for the European Union: both the Lega and the Five Star Movement have strongly criticized Europe and have repeatedly declared they want to leave the eurozone.

We’ll see what happens.

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *